Mare Mediterraneo, stato di salute e turismo sostenibile

Malta finestra azzurra mare
Malta, finestra azzurra
- Pubblicità -

Sabato 20 maggio, alle 9, nel Palazzo Platamone (Via Vittorio Emanuele 121, Catania), si svolgerà la terza edizione di “Me&Sea”, un evento di promozione territoriale mirato alla valorizzazione della risorsa marina in occasione della Giornata Europea del Mare, in programma a Poole in Gran Bretagna dal 14 al 21 maggio.

La giornata, nell’anno internazionale dello sviluppo del turismo sostenibile, punta a una riflessione sullo stato attuale del Mediterraneo da un punto di vista scientifico e da un punto di vista ambientale, culturale e sociale, offrendo una panoramica multi-settoriale del mare e dello stato dell’acqua, l’elemento primario della vita nonché ciò che rende la nostra terra un’isola.

- Pubblicità -

L’appuntamento rappresenta la conclusione della manifestazione “L’ora del mare”, un percorso formativo per studenti delle scuole superiori, ideato e realizzato nelle città di Catania e Messina dalla dott.ssa Elena Bonaccorsi, presidente della società Feelland, e condiviso dai responsabili dei Piano Nazionale Lauree Scientifiche di Biologia e Biotecnologie, Chimica, Fisica e Geologia, Bianca Maria Lombardo, Guido De Guidi, Josette Immè, Rosolino Cirrincione.

Il progetto ha come obiettivo quello di promuovere e valorizzare il mare Mediterraneo, da più punti di vista, con attività che vanno dalla informazione scientifica sull’ambiente marino, alla sua salvaguardia, ad aspetti legati ad attività turistiche e culturali. In particolare, nella città etnea sono stati coinvolti gli studenti del Liceo scientifico “Galileo Galilei” e del Liceo classico annesso al “Convitto nazionale Mario Cutelli”.

L’edizione catanese ha visto la partecipazione di Giusi Alongi, Giorgio Bellia, Elena Bonaccorsi, Dafne Bongiorno, Lino Cirrincione, Manuela Coci, Guido De Guidi, Nerina Ferrito, Josette Immè, Bianca Lombardo, Giusi Messina, Giovanni Muscato, Riccardo Reitano, Antonietta Rosso, Rossana Sanfilippo, Virginia Sciacca, Francesco Tiralongo, Margherita Verdirame, e il contributo del Piano Lauree Scientifiche (PLS) dell’Università di Catania.

Docenti universitari e professionisti esperti in diverse discipline inerenti il mare hanno incontrato in diverse occasioni gli studenti di questi due istituti per illustrare le attività connesse al mare, con l’obiettivo di condividere con i più giovani le opportunità multidisciplinari legate alla risorsa marina.

Nel corso di questi incontri i relatori hanno messo le loro conoscenze scientifiche a disposizione degli studenti che, al termine del percorso, sono stati chiamati a ideare un prodotto finale che rappresentasse la loro percezione delle tematiche illustrate e che fosse realizzato in forme differenti quali poster, filmati, fotografie, disegni o altro. Al progetto è abbinato anche un concorso letterario relativo alla stesura di un racconto breve che avesse come argomento il mare.

I lavori degli studenti saranno esposti nel corso della giornata di sabato 20 maggio, quando avverrà anche la premiazione del miglior racconto breve. Sono previste anche letture tratte dalle opere di Giovanni Verga. La giornata sarà aperta con l’evento “Il mare e la scuola: l’Ora del Mare” con gli interventi dei relatori sull’attualità del nostro mare e per raccontare il “presente” che questo mare ogni giorno ci elargisce.

Interverranno Marina Fisicaro (funzionario dell’Ufficio Scolastico Regionale), Valentina Scialfa (assessore alla Scuola, Università e Ricerca del Comune di Catania), le prof.sse Antonietta Rosso e Rossana Sanfilippo (dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche a Ambientali di Catania) che si collegheranno via web con i ricercatori del Department for Marine Research di Wilhelmshaven (Germania).

Alle 16 si terrà infine il convegno dal titolo “Il presente del Mediterraneo” che sarà aperto con gli indirizzi di saluto degli organizzatori Giorgio Bellia (dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Catania) e Elena Bonaccorsi e proseguirà con gli interventi di Cosimo Indaco sul tema “Porto e città”, del prof. Giacomo Pignataro sul tema “L’economia portuale”, Michele Zappalà su “I porti turistici isolani”, Michela Fucile e Patrizia Lupi su “Cosa è WISTA & Mediterraneo: le vie dello sviluppo”, Virginia Sciacca su “Un mare di suoni”, Ignazio Parisi su “Echi dal mare: Suoni Ricerca e Musica”, Claudio Pulvirenti su “Aspetti medicali alla frontiera”, Giorgia Bucchioni su “Un Mediterraneo piccolo piccolo” e Piero Pelizzaro su “La città Resiliente”.

- Pubblicità -