L’azienda Glorioso Carni premiata al Cibus 2018: “Il nostro segreto? Unire innovazione e tradizione”

Cinquant’anni di storia aziendale alle spalle e ancora tanta voglia di fare bene, perché soltanto con l’impegno si costruisce un futuro all’altezza del proprio passato. E’ la filosofia di Glorioso Carni, azienda leader nella grande distribuzione di macelleria e preparati di carne in Italia, che nei giorni scorsi ha ricevuto il premio “Miglior Innovazione di Prodotto” agli Awards del settore Carni&Consumi al Cibus 2018, il più importante salone dell’agroalimentare italiano. A conquistare i giudici la “Tagliata di bovino pronta in 3 minuti”: un sogno realizzato, quello di un prodotto confezionato che sappia restituire agli acquirenti una carne tenera e gustosa senza costringerli a lunghe preparazioni o dispendiose gite al ristorante.

A ritirare il premio il patron dell’azienda Giuseppe Glorioso, che dell’impresa di famiglia – nata negli anni Sessanta a Nissoria nella produzione di olio d’oliva – ha saputo fare un punto di riferimento nazionale nel settore dell’agroalimentare. Una storia di successi che vede come primo ingrediente, per restare nella metafora alimentare, l’impegno di regalare ai consumatori sempre qualcosa di nuovo: “Questo per noi è solo l’inizio – dice Glorioso ai microfoni di Hashtag Sicilia – avere ottenuto questo riconoscimento non è altro che uno stimolo per andare avanti nel nostro lavoro. Naturalmente non ci fermiamo qui, cercheremo di lavorare con ancora più attenzione e più amore”.

Certamente il premio ricevuto fa piacere: “Siamo molto soddisfatti, come famiglia e come azienda, per il riconoscimento ottenuto – continua il patron di Glorioso Carni – Il premio di Cibus corona i nostri sforzi e i nostri sacrifici. Crediamo fermamente nel nostro lavoro e nello sviluppo di prodotto diversi e alternativi alla classica ‘fettina’. Crediamo anche nell’innovazione e nel ‘prodotto di servizio’ nei confronti dei consumatori. I criteri devono essere due: facilità di consumo ma sopratutto salubrità e qualità del prodotto, dal punto di vista degli allevamenti e da quello della lavorazione”.

Alla base del successo aziendale, infatti, c’è anzitutto l’approccio con le materie prime: “La preparazione delle nostre carni è semplicissima, non utilizziamo alcun componente chimico per far sì che il prodotto sia davvero salubre e genuino – spiega l’imprenditore – Dobbiamo sforzarci di capire quali siano i bisogni e le esigenze dei consumatori, per tirare fuori prodotti genuini e sicuri. Importantissima è anche l’innovazione tecnologica, che consente all’azienda di essere all’avanguardia senza perdere tutto l’amore e la cura della produzione tradizionale”.

Guardare al futuro senza dimenticare il passato, dunque. Una sfida impegnativa, quella che si propone l’azienda siciliana, che in questi anni è riuscita a crescere, dando lavoro ad oltre cento dipendenti divisi nelle sedi in Sicilia, Puglia e Piemonte, malgrado la grave crisi che ha investito anche il settore dell’agroalimentare. Ma è proprio nelle difficoltà che bisogna tirare fuori tutto il proprio potenziale. Glorioso ne è convinto: “Nei momenti critici e bui – conclude – bisogna essere fiduciosi e propositivi, per conquistare la curiosità e l’empatia dei consumatori e del mercato. Speriamo di uscire presto dalla crisi, sopratutto in Sicilia, ma nel frattempo rimbocchiamoci le maniche e cerchiamo di lavorare al meglio”.