Aci Trezza, la festa di San Giovanni Battista cambia ma non si ferma

ACI TREZZA – La Commissione per i festeggiamenti in onore di San Giovanni Battista, patrono di Acitrezza, presieduta dal parroco don Carmelo Torrisi, comunica ai fedeli, ai devoti ed all’intera cittadinanza trezzota che, a seguito dei provvedimenti emanati dal Governo nazionale e dalla Regione siciliana, la tradizionale festa di Giugno subirà necessarie variazioni.

In conformità con le attuali misure governative, in relazione all’ancora attuale emergenza epidemiologica Covid-19, infatti, quest’anno la Commissione per i festeggiamenti non procederà al consueto giro in paese per la raccolta delle offerte.

“Il programma delle celebrazioni, che ci apprestiamo a vivere nella sobrietà e nell’essenzialità, verrà ufficialmente reso noto nella giornata del 1° Giugno e sarà conformato sulla base delle disposizioni impartite dall’autorità ecclesiastica diocesana e dalle istituzioni pubbliche – annunciano dalla Commissione – In questo tempo della fragilità e dell’apprensione, guidati dalla preghiera e dalla riflessione, nell’amore fraterno e nella solidarietà, attraverso modalità sicuramente inedite e singolari, esprimeremo ancor di più al nostro protettore profonda devozione e gratitudine”.

“Vogliamo, altresì, esternare vicinanza e solidarietà ai nostri fornitori di servizi, alle bande musicali, ai pirotecnici, alla ditta che cura l’allestimento delle luminarie, agli sponsor ed a tutti i lavoratori che a vario titolo ci collaborano ogni anno e concorrono per la riuscita dei festeggiamenti, con l’auspicio – concludono – che presto si possa tornare a gioire insieme per continuare a tramandare alle future generazioni il valore e la bellezza della nostra festa patronale.”