Bronte, il Comune concede una sede al Gruppo donatori volontari di sangue

BRONTE – Bronte città generosa e sensibile verso la donazione del sangue. Lo confermano i numeri e l’attenzione delle istituzioni locali. Il Gdvs (Gruppo donatori volontari sangue) di Paternò, sezione di Bronte, infatti, nella Città del pistacchio vanta circa 400 soci e raccoglie ogni anno circa 500 sacche di sangue. A questo dato si aggiunge il fatto che il sindaco, Graziano Calanna, ha concesso all’associazione il comodato d’uso dell’immobile comunale di via Mose, antistante il mercato coperto.

“Un doveroso atto di attenzione – spiega il sindaco – verso questa associazione che svolge un’azione utilissima e meritoria. Donare il sangue è un gesto dal grandissimo valore solidaristico e umano. Sono orgoglioso di sapere che a Bronte i donatori volontari sono così numerosi”.

Ed in Comune si è svolta la cerimonia della firma del contratto di comodato della sede, alla presenza del sindaco, della Giunta, del presidente del Gdsv di Paternò Filippo Castro e di tanti soci. “Bronte è una realtà che cresce – ha affermato il presidente Castro – e che ci permette di soddisfare la richiesta del territorio. Tempo fa abbiamo chiesto al sindaco Graziano Calanna una sede a Bronte. La sensibilità sua e dell’Amministrazione ci ha permesso oggi di firmare il contratto”.