Catania, ancora un terremoto nella notte. Scossa di magnitudo 4.8, epicentro a Viagrande

CATANIA – Ancora una forte scossa di terremoto nel catanese, dopo i fenomeni sismici e vulcanici che da giorni interessano il capoluogo e tutto il comprensorio entro. Poco dopo le tre di notte un sisma di magnitudo 4.8 è stato percepito distintamente in città e nei paesi limitrofi, procurando allarme tra i cittadini. Sono in corso le verifiche sui danni.

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato il terremoto alle 3,19 in zona Viagrande, con epicentro ad un chilometro di profondità. Poco prima, un sisma di magnitudo 2.4 si era verificato nella zona di Adrano, alle 2.48, ad una profondità stimata di 27 chilometri, mentre intorno all’una si erano verificate scosse nei pressi di Aci Sant’Antonio (magnitudo 3.3) e Ragalna (magnitudo 2.2).

Sono soltanto gli ultimi episodi dello “sciame sismico” che interessa il territorio dalla mattinata del 24 dicembre, quando l’eccezionale attività sismica e vulcanica era stata segnalata anche da una enorme nube di fumo levatasi dalla sommità dell’Etna.