Sagra del Pistacchio di Bronte, ecco il programma dell’edizione numero 32

APERTURA-HASHTAG-SICILIA-NEWS-NOTIZIE-GIORNALE-ONLINE-OGGI-NOTIZIA-DEL-GIORNO-REDAZIONE-KYMIA-ARIANNA-CAMPIONE-ANNA-CACOPARDO-START-UP-PISTACCHIO-DI-BRONTE-MALLO-HACKATHON-CONFCOOPERATIVE

Il programma della Sagra del Pistacchio di Bronte è definito e i dettagli saranno resi noti martedì mattina, nel corso di una conferenza stampa al Castello Nelson.
L’inaugurazione è prevista per venerdì 13 ottobre alle ore 18 all’inizio del viale Catania, proprio dove cominciano gli stand della Sagra del Pistacchio di Bronte 2023, che si candida al titolo di manifestazione più bella e ricca del territorio.
Subito dopo il taglio del nastro da parte del sindaco, Pino Firrarello, il centro storico e le strade della Sagra saranno piacevolmente invase dal Complesso bandistico San Biagio e dagli Sbandieratori, dai Musici e dalle Majorettes “Casa Normanna” di Motta S. Anastasia.
Tanta cultura nella Sagra con la mostra di pittura a cura degli artisti: Cristina Lefter, Emilia Ersu, Reina, Vincenzo Martini e Nelu Pascu per entrambi i fine settimana organizzata dal Circolo di Cultura e la mostra fotografica realizzata dai beneficiari del progetto “SAI Bronte”. Diversi gli spettacoli già il primo giorno con il duo musicale brontese “Rhytmus21” in Piazza Rosario ed alle 21 lo spettacolo “The Voice of Brass” in Piazza Cimbali.
Sabato 14 ottobre gli stand apriranno alle ore 10 e sarà subito festa con gli spettacoli per bambini e la sfilata dei carretti siciliani. Nel pomeriggio attesa per “I Pupi Siciliani in carne ed ossa” e la sera “La Notte della Moda”, realizzata dall’Istituto Istruzione Superiore Benedetto Radice.
Alle 21.30 è l’ora di ballare con la “Sicily Folk Orchestra in Sicilian Songs” in Piazza Cimbali.
La prima domenica di Sagra sarà caratterizzata come sempre da animazione e gonfiabili, da trofei, da sfilate fra gli stand ed alle ore 17 il concorso per il panettone al pistacchio a cura dell’Associazione “Zymè Lievitisti Siciliani”, prima delle sfilate fra gli stand della Fanfara dei Bersaglieri dell’Etna Sezione di Belpasso e del gruppo folkloristico “Kore”. Alle 19 il Teatro dei burattini a cura della “Compagnia Burattinando” ed ancora giochi ed esibizioni.
Come tradizione il secondo week end è ancora più ricco del primo.
Si comincia venerdì 20 con la mattutina manifestazione “La scuola alla Sagra del pistacchio”, fino all’attesissima grande torta al pistacchio di domenica 22.
“Abbiamo fatto il possibile per tirar su un programma veramente ricco. – afferma il sindaco Pino Firrarello – Ma la vera novità di quest’anno che e che in piazza Spedalieri si potrà esporre e vendere solo pistacchio verde di Bronte dop. Facciamolo sapere a tutti”.