Violenza sulle donne, corteo silenzioso delle scuole di Riposto e Giarre

Giarre e Riposto manifestano contro la violenza sulle donne, con il pensiero rivolto a Giulia Cecchetin, la giovane laureanda assassinata brutalmente dall’ex fidanzato.
In occasione della Giornata Internazionale contro l’eliminazione della violenza sulle donne, i due Comuni della provincia di Catania hanno organizzato un corteo silenzioso. Si volgerà venerdì 24 novembre, lo comporranno gli alunni e i docenti delle scuole. Si muoveranno da piazza San Pietro, alle ore 10.30, lungo il Corso Italia, e raggiungeranno la piazza Carmine di Giarre. Qui le scuole di Riposto incontreranno quelle giarresi, proseguendo lungo il Corso Italia da piazza Duomo a Giarre. In piazza Carmine dieci alunni di ogni scuola doneranno un fiore ad altrettante alunne. Un gesto simbolico per dire basta ai femminicidi e alla violenza sulle donne.
“Gli ultimi fatti di cronaca hanno particolarmente toccato i ragazzi e tutti noi – dichiara il sindaco di Riposto Davide Vasta – Dobbiamo lavorare tutti insieme per sconfiggere la cultura tossica che genera questa violenza. Questa marcia silenziosa rappresenta un momento di sensibilizzazione, un modo per ribadire con forza, ancora una volta, la necessità di dire la parola basta ad ogni abuso e maltrattamento sulle donne”.