Ragusa, il fiuto del cane “Sky” non tradisce: arrestato in flagranza uno spacciatore

Comiso (RG) – Nell’ambito delle direttive impartite dal Questore di Ragusa tese all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio e contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, anche a seguito dei recenti indirizzi di coordinamento del Prefetto di Ragusa, gli uomini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso hanno tratto in arresto un giovane comisano, Z.G. di 23 anni, già noto alle forze dell’ordine, colto nella flagranza del reato di detenzione ai fini dello spaccio di stupefacente.

In particolare, nell’ambito di uno specifico servizio di contrasto al fenomeno dell’uso e dello spaccio di tali sostanze, essendo stati rilevati movimenti sospetti verso l’abitazione del soggetto, gli agenti del locale Commissariato, col supporto di unità cinofile provenienti dalla Questura di Catania, hanno eseguito una perquisizione locale presso la residenza di Z.G.

Nel corso dell’attività in parola, il cane “Sky” ha fiutato l’odore della sostanza provenire dal tetto sovrastante un piccolo terrazzino di pertinenza dell’appartamento in questione, gli agenti, quindi, hanno approfondito l’attività di ricerca riuscendo a rinvenire, ben occultate sotto le tegole del tetto, sei confezioni di carta alluminio contenenti sostanza stupefacente del tipo cannabis, per un peso complessivo di 25 grammi.

La sostanza è stata repertata e sequestrata per essere destinata alle analisi quantitative e qualitative di laboratorio; il giovane è stato condotto presso il locale Commissariato di Pubblica Sicurezza dove, dopo gli adempimenti di rito, è stato dichiarato in arresto. Su disposizione del Pubblico Ministero di turno, l’uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità giudiziaria che, il giorno seguente, ha proceduto alla convalida dell’arresto compiuto dalla polizia giudiziaria.