Maltempo nel trapanese, Pellegrino (FI): “Ho chiesto al Presidente Musumeci lo Stato di calamità naturale”

Palermo, 11/11/2021: “Quanto sta accadendo in queste ore, con i violenti rovesci temporaleschi sulla zona occidentale della Sicilia, sta creando non pochi disagi. Quella trapanese è tra le province più colpite: gli agricoltori sono in ginocchio, alle prese con la conta dei danni. Ma si registrano anche strade allagate, scuole chiuse, smottamenti, fiumi esondati, persone intrappolate nelle case piene d’acqua. Trapani, Marsala, Mazara del Vallo, Castelvetrano e tutta la Valle del Belice sono territori in piena emergenza. Per tale motivo ho chiesto al Presidente della Regione la dichiarazione dello Stato di calamità naturale. È svanito in poche ore il lavoro di un anno dei nostri agricoltori. Si sono vanificati in un attimo gli sforzi di ripresa post Covid di molti imprenditori siciliani. Occorrono sostegni immediati, per evitare che le perdite subite adesso, abbiano – come stima Coldiretti – incidenze maggiori nella mancata produzione dei prossimi anni”. Lo afferma il deputato regionale di Forza Italia, on. Stefano Pellegrino, Presidente della Commissione Affari Istituzionali all’Ars.