Regione, on line il consuntivo dei 4 anni di governo Musumeci: «Abbiamo portato avanti la rivoluzione della normalità»

Foto Alberto Lo Bianco/LaPresse3-12-2019 Palermo, ItaliaPolitica Il Ministro per gli affari Regionali Boccia in visita a Palermo incontra il Presidente della Regione Nello Musumeci.nella foto: il Presidente della Regione Nello Musumeci

SICILIA – Pubblicato sul sito della Regione Siciliana il consuntivo dei primi 4 anni del governo Musumeci. Si tratta di un documento di circa cento pagine che riassume, in estrema sintesi, alcuni dei risultati raggiunti dal governo regionale fino al dicembre del 2021.

Fra questi, per citare qualche esempio, l’avvio di due Zes (in Sicilia orientale e occidentale), lo sblocco dei concorsi regionali dopo 30 anni, gli oltre 900 milioni spesi per i diversamente abili, il finanziamento di opere contro il dissesto idrogeologico per 567 milioni di euro, il risanamento dei conti regionali, l’assunzione di circa 9mila professionisti della sanità nel biennio 2018-2020, la istituzione di 10 Parchi archeologici e di nuovi musei, la nuova legge Urbanistica e la procedura per realizzare due termovalorizzatori per i rifiuti. E, ancora, centinaia di milioni spesi per l’edilizia scolastica, sanitaria e per infrastrutture stradali, portuali e digitali. Nell’opuscolo anche i dati su agricoltura, attività produttive e fondi europei.

«In questi quattro anni – dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – abbiamo lavorato con grande impegno, investendo miliardi, affinché la Sicilia potesse tornare alla normalità. Abbiamo portato avanti la rivoluzione della normalità. E lo abbiamo fatto con il governo, con le forze politiche della maggioranza e con il Parlamento siciliano. Ci siamo riusciti? Sì, ma c’è ancora tanto altro da fare. Abbiamo lavorato nel silenzio del dovere, come dovrebbe fare chiunque. Ma chi ha assunto ruoli di responsabilità istituzionale ha anche la necessità di comunicare agli elettori, a quelli che ci hanno votato e a quelli che, legittimamente, hanno votato in maniera diversa. È questo il dovere di compiere un atto istituzionale».

Qui il LINK per scaricare il consuntivo