Gli studenti del Cannizzaro simulano una seduta del consiglio comunale

Gli studenti del Cannizzaro simulano una seduta del consiglio comunale
Gli alunni dell'istituto Cannizzaro nell'aula consiliare di Palazzo degli elefanti

La presidente del Consiglio comunale, Francesca Raciti, ha accolto nell’aula consiliare del municipio gli studenti dell’Istituto tecnico industriale “Stanislao Cannizzaro”, nell’ambito del “Programma di cultura, informazione ed educazione istituzionale”. L’iniziativa è promossa dalla presidenza del consiglio comunale con l’obiettivo di educare i giovani alla democrazia avvicinandoli alle istituzioni.

Dopo la visita del Palazzo di Città, i ragazzi hanno preso posto tra i banchi del consesso cittadino e simulato una seduta di consiglio comunale. E’ stata la presidente Raciti ad aprire i lavori d’aula, dopo aver spiegato ai giovani ospiti le funzioni degli organi consiliari e della struttura amministrativa, le varie attività del consiglio comunale e di sindaco e assessori.

Nel corso della simulazione, gli studenti del Cannizzaro hanno presentato e votato una delibera di iniziativa popolare sulla “Raccolta differenziata dei rifiuti”, focalizzando l’attenzione sulla loro scuola.

Tra le richieste, quella di cassonetti con lettura di scheda elettronica e buste di plastica biodegradabili, ma anche incentivi per una corretta raccolta differenziata, da monitorare con le schede elettroniche. Gli studenti utilizzeranno proprio queste “card” per conferire i rifiuti nei cassonetti, ricevendo in cambio buoni “spendibili” in negozi convenzionati o all’interno della scuola per materiale didattico.

Al termine dell’incontro, la presidente Raciti ha ringraziato per l’adesione al progetto gli studenti e i docenti della scuola, retta dalla preside Giuseppina Montella, sottolineando quanto sia importante “avere nella mente e nel cuore la propria città per migliorare tutti insieme”.