L’Università di Catania partecipa a una gara di robotica ad Abu Dhabi

Per l'evento sono arrivate richieste da 143 atenei in tutto il mondo; solo 25 sono stati selezionati, tra loro anche Unict Team. Domani il debutto del drone realizzato da docenti, dottorandi e studenti

C’è anche una squadra dell’università di Catania tra i partecipanti alla Mohamed Bin Zayed international robotics challenge (Mbzirc), prestigiosa competizione di robotica organizzata dalla Khalifa university di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti.

Per l’evento sono arrivate richieste da 143 atenei in tutto il mondo; solo 25 sono stati selezionati, tra loro anche Unict Team. In tutta Italia, oltre a Catania, parteciperanno la Scuola superiore Sant’Anna di Pisa e le università di Genova e Padova.

La gara di robotica, che prenderà il via domani, richiede un compito specifico: un drone deve essere in maniera autonoma in grado di identificare un veicolo in movimento e atterrarci sopra. A dedicarsi al progetto sono docenti, assegnisti dottorandi e anche studenti. Una squadra formata da appartenenti al dipartimento di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica (Dieei) e al dipartimento di Matematica e informatica (Dmi), con i corsi di laurea magistrale in Automation engineering and control of complex systems e Informatica.

Mohamed Bin Zayed international robotics challenge (Mbzirc)

A coordinare il gruppo sono Giovanni Muscato e Carmelo Donato Melita del Dieei, assieme a Corrado Santoro, Sebastiano Battiato e Giovanni Maria Farinella del Dmi. Presente anche una collaborazione esterna con il System Lab di STMicroelectronics, diretto da Nunzio Abbate. L’Unict Team è molto attivo sulla propria pagina Facebook, dove attraverso video e foto racconta il lungo percorso fino agli Emirati Arabi.

Il montepremi messo in palio dall’università di Abu Dhabi è molto consistente: ben cinque milioni di dollari. La gara e i workshop internazionali dedicati alla robotica si svolgeranno all’interno della struttura sportiva di Yas Marina, dove si trova anche il circuito che ospita il Gran premio di formula 1. La preparazione per giungere fino a questo risultato è stata molto impegnativa. “Un anno di duro lavoro, prove, meeting e nottate per questo grande evento“, scrive la squadra etnea, chiedendo anche il tifo di colleghi e non. Il debutto è previsto per le 8.20 locali, le 5.20 in Italia, in diretta sui canali ufficiali della Mbzirc.