“La vedova allegra” con Cosetta Gigli al teatro Don Bosco di Catania

Vedova allegra

Andrà in scena al teatro Don Bosco sabato 22 e domenica 23 aprile “La vedova allegra”, un’operetta molto amata dal pubblico, che da sempre apprezza la trama avvincente, i siparietti esilaranti, i duetti amorosi, gli affascinanti balletti e, soprattutto, la splendida musica di Franz Lehar, che ha ben poco da invidiare alle arie d’opera, tanto che da sempre il termine “operetta” sembra sminuire quello che è un vero e proprio capolavoro.

Non sembra un caso, quindi, che la Compagnia Teatro d’Arte diretta da Donata Indaco abbia messo in cartellone, per la stagione “Teatro in Allegria”, giunta al quinto lavoro, questo spettacolo diretto e interpretato dalla regina dell’operetta Cosetta Gigli, che indossa costumi lussuosi, un mix di bel canto, comicità, colpi di scena.

Un cast sontuoso arricchisce la voce lirica con coreografie danzate, mettendo in scena le tante arti del teatro, per raccontare storie e suscitare emozioni, per far divertire e far commuovere. Di immutato successo dalla prima esecuzione della Vienna 1905, “La vedova allegra” racconta una storia di altri tempi, e di tutti i tempi. Una storia che comincia con un matrimonio obbligato e si conclude con il vero amore, arricchita da un gioco di equivoci.

Si apre il sipario nell’ambasciata del Pontevedro a Parigi, dove il Barone Zeta (Dante Francesconi) ha ricevuto l’incarico di trovare un marito pontevedrino per Hanna Glawari (Cosetta Gigli) vedova di un ricco banchiere, per evitare che i milioni da lei ereditati lascino la patria, condannandola ad un fatale dissesto finanziario. Il candidato ideale, viene individuato nel conte Danilo Danilowitsch (Massimiliano Costantino), vecchia fiamma di Hanna. Ad aiutare il Barone nelle sue trame c’è il cancelliere Njegus (Giovanni Puglisi) personaggio comicamente pasticcione, ma anche vero deus-ex-machina della vicenda. Intanto, la giovane moglie del Barone, Valencienne (Carmen Salamone), è corteggiata con costanza da Camille de Rossillon (Marco Pastorelli). Riuscirà il Barone Zeta a portare a termine la sua missione?

A completare l’affiatato cast Gianni Sciuto (Kromov), Francesca Barresi (Olga), Alba La Rosa (Sylviane), Toti Finocccharo (Cascada), Antonio Parisi (St-Brioche), il corpo di ballo Friends Art Musical diretto da Mario Mannino e Alessia Bella.