Euro 2032, il Barbera di Palermo escluso dalla lista degli stadi italiani che potrebbero ospitare la competizione

Giornata importante per la FIGC in vista dell’organizzazione dell’Europeo 2032. Infatti, l’Italia potrebbe essere una delle nazioni ad ospitare la competizione. In data odierna la Federazione ha inviata alla UEFA la lista degli impianti pronti ad ospitare le partite del torneo continentale. A sorpresa manca il nome di Palermo e dello stadio “Renzo Barbera”, escluso dai 10 impianti presentati.

Sicilia esclusa da Euro 2032: la decisione della FIGC

Niente Euro 2032 per Palermo. Questa è la decisione della FIGC che, nella lista degli stadi che ospiteranno la competizione, non appare il nome del “Renzo Barbera” di Palermo. Infatti, l’impianto non è stato incluso fra gli impianti pronti per affrontare questa importante competizione per l’Italia.

La FIGC ha stilato la lista delle città e degli stadi che potrebbero ospitare Euro 2032 qualora fosse l’Italia la nazione scelta. RomaMilano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Verona, Bari, Genova e Cagliari. Queste sono le sedi scelte nel dossier presentato dalla Federazione. Palermo sarebbe stata esclusa per motivazioni legate puramente all’impianto del Barbera.

A quanto pare, però, Palermo è stata inserita dalla FIGC nella documentazione di riserva, ovvero potrebbe ospitare l’Europeo in caso di rinuncia di un’altra sede. Dopo i Mondiali del ’90 e le tante gare interne della Nazionale Italiana, Palermo e la Sicilia non avranno modo di potersi godere un eventuale Campionato Europeo.

Credits foto: www.gianlucadimarzio.com